Funzioni uditive nei bambini: i principi fondamentali

//Funzioni uditive nei bambini: i principi fondamentali

La coclea, l’organo sensoriale dell’udito, è completamente formata e consente al bambino di sentire già verso la ventesima settimana di gestazione. Ciò significa che il bambino può ascoltare sia i suoni provenienti dalla madre sia altre voci e suoni molto prima di venire alla luce.

Dopo la nascita, la sensibilità della coclea di un neonato è simile a quella di un adulto, ma il bambino deve ancora imparare come usare l’udito per porre le basi della comunicazione.

Funzioni uditive nei bambini

Vediamo, di seguito, quali sono i principi fondamentali.

Localizzazione

Una delle più precoci ed elementari funzioni uditive osservabili nel bambino è la localizzazione, ovvero la capacità di individuare la fonte di un suono. Dato che sentiamo attraverso due orecchie (ascolto binaurale) possiamo localizzare un suono con estrema precisione.

Osservare la capacità di localizzazione del bambino

In generale, il neonato muove o spalanca gli occhi quando sente un rumore forte. Si tratta di un riflesso che indica uno spavento, e può essere indotto da diversi rumori intensi.

Crescendo, verso i cinque o sei mesi di vita, si può osservare meglio una vera e propria risposta di localizzazione provocando leggeri rumori dietro o a lato del bambino, accertandosi di non essere visti mentre si producono i suoni. Un leggero rumore di campanellino o un sussurro portano il bambino a voltare rapidamente la testa verso il punto da cui provengono.

Mentre tutti si aspettano che un bambino sobbalzi alla presenza di rumori molto forti, si tende poi a dimenticare che è molto importante anche verificare come il bambino reagisce ai suoni di bassa intensità (come ad esempio quando si pronuncia la «s»).

Durante il primo anno di vita il bambino affina la capacità di ascolto e presta attenzione ai suoni intorno a lui come il suono del campanello o del telefono, lo sbattere di una porta, altri bambini che giocano, i giocattoli musicali, il parlato, etc.

2018-04-03T09:37:17+00:00